La piscina in totale sicurezza

La piscina è un luogo di relax e divertimento da vivere con sicurezza. Scopri le regole principali per gestirla senza stress!

Se nelle piscine pubbliche possiamo contare sui bagnini e il personale addetto, nella piscina privata dobbiamo essere noi stessi i vigilanti. Che regole bisogna osservare? Come comportarsi? Ecco un piccolo vademecum per vivere la piscina in totale sicurezza.

Imparare a nuotare

Sembra scontato, eppure è bene ribadirlo: nuotare vuol dire avere coscienza del corpo a galla, quindi evita attacchi di panico e rischi di affogamento.

Area protetta

Recintare l’area intorno alla piscina serve a tenere lontani rischi di cadute accidentali, soprattutto in presenza di bambini. Se non sono gradite le recinzioni, ci sono anche coperture specifiche.

Spiegare l’importanza della sicurezza

A casa e con gli ospiti, bisogna parlare della sicurezza in piscina. Non bisogna far passare l’idea che avere una piscina sia un momento di anarchia, ma nemmeno instaurare in clima terroristico: il giusto che serve per far comprendere eventuali rischi.

Kit primo soccorso

Nelle vicinanze della piscina bisogna tenere un kit di primo soccorso che contenga tubi galleggianti o un’asta telescopica di salvataggio e un telefono per chiamare aiuto in caso di bisogno, magari con una scheda con i principali numeri di emergenza.

Evitare i rischi

Bisogna ricordarsi che in piscina è vietato: tuffarsi in acque basse, correre nell’area circostante, utilizzare in modo sconsiderato scivoli e trampolini, fare il bagno dopo aver bevuto troppo alcol e fare giochi che possono mettere a rischio la salute.

Nessun commento ancora

Lascia un commento